33 kilometri separano la porta del nostro ristorante dal gato tanto caro ai chioggiotti, quello che dall'alto della colonna di Vigo scruta laguna, città e orti.
Una striscia di litorale dalla storia affascinante che ha forgiato, nei secoli, l'identità dei suoi abitanti distinguendoli, con pittoresca rivalità, in ciosoti e marinanti.  Che la gestione degli orti sia prettamente marinante è una novità novecentesca, quando l'accumulo dei detriti alluvionali dei fiumi Brenta e Adige creò la morfologia della costa veneziana così come la conosciamo oggi.

Costituiti da sabbia silicea al 96%, una tra le più pure del Mediterraneo, ed irrigati da una falda acquifera superficiale, gli orti di Sottomarina crescono la bitorzoluta Zucca Marina e il più estivo Carciofo Violetto; da maggio a giugno l'unica carota reperibile sul mercato italiano è la Carota Rigata di Chioggia, mentre il Variegato di Chioggia, radicchio precoce o tardivo, è reperibile quasi tutto l'anno.

Per il nostro W.I.P., però, abbiamo scelto solo primizie!!

 

IL MENU'

SAOR?!? 
cipolla marinata all’aceto di prugna e miele di barena, latte fermentato alla combava

L’ORtO di CHIOGGIA
riso soffiato, lumache e alloro, radicchio e canestrelli

SCOGLIO  
spaghetti di gambero, zucchine e menta

CARCIOFI, ORZO E RICCIOLA
carciofo dorato allo zenzero, orzo croccante e maionese di ricciola

CAKE DI CAROTA
sorbetto di albicocca, armelline grigliate e carote marinate all’aceto d’albicocche

euro 50
per tutto il tavolo