MISCELE STELLARI

MISCELE STELLARI

"Miscele stellari" nasce per la voglia di spingerci oltre che da sempre ci distingue, quella che nutre il nostro costante desiderio di evolvere, sperimentare.
Prende forma, però, grazie all'incontro con Mauro Milani del Caffè della Piazzetta, affermato punto di riferimento della miscelazione di qualità.
Insieme siamo stati folgorati dall'idea di trasformare l'idea e il sapore (!!) di un piatto nella precisa composizione di un cocktail, e viceversa.

E così abbiamo deciso di trasformare tutto in 2 serate dedicate ai gourmet più curiosi: Giovedì 18 maggio saremo ospiti di Mauro e Carla in piazzetta per la serata "di andata", mentre per quella "di ritorno" l'appuntamento è per giovedì 15 giugno da noi a Pontelongo.

L'esito potrebbe essere esplosivo, lo ammettiamo... ma anche solo stellare non sarebbe male!! ;))

 

IL MENù del 18.05

i lievitati "Solounsolco"
Lo spritz del caffè della piazzetta

fave e pecorino
Il Martini del professore  

nero su Nero
Rosa Bulgara

cavalluccio marino
Hippocampus

rocher di tonno
Ambrogio

dolci a sorpresa
Sorpresa

info e prenotazioni: 
Il caffè della piazzetta - 049 657057

 

IL MENU' del 15.06

tuttaverde
asparagi, vezzena e aneto

ceviche
ricciola, limone al sale e yogurt ai capperi

cocktail di gamberi
dorati e cuor di lattuga, salsa caesar

fresh
fusilli con rucola e limone, katsuobushi di tonno

roast
capasanta grigliata, asparagi bianchi, latte tostato e semi d’oliva

gelato cocco e rum

soup-er  
zuppa di mandorle, raviolo all’ananas, robiola e arancio amaro

 

euro 65, prenotazione consigliata

TAVOLI TRASPARENTI

TAVOLI TRASPARENTI

Siamo felici di invitarvi ad una cena speciale, in cui buon gusto e solidarietà saranno protagonisti di una serata didattica con un fine benefico! 

Il 22 marzo vi proporremo il nostro menù dell'Oca: un grande classico confezionato per l'occasione con le carni di Littamè e abilmente accompagnato dalle tipologie di Birra Antoniana.

Sapori del nostro territorio capaci di sfidare le più alte vette della solidarietà... purchè la vostra partecipazione sia numerosa e generosa: i proventi della serata, infatti,  saranno interamente devoluti all'associazione "Il Gusto per la Ricerca".

MERCOLEDì 22 MARZO ore 20, NON MANCATE!!

 

IL MENU DELL'OCA

"Gras" senza "foie"

Carpaccio d'oca con pane di carruba, mugnaia di spigola e radicchio di Chioggia al riso fermentato

Raviolo di ravanello con rigaglie d'oca e corallo di capasanta, brodo d'oca tostata, coriandolo e limone

Royale d'oca "alla diavola"

Taglierini di solo tuorlo con ciccioli d'oca, burro acido e lieviti di birra, dragoncello

Penna di petto d'oca laccato al miele di barena ed arancio amaro con timo e catalogna melograno, rabarbaro e levistico

L'uovo dell'oca

 

euro 65,00 tutto incluso

Amatevi

Amatevi

Inutile parafrasare. 
Edulcorare.
Tergiversare.

Amatevi, e basta.

);*

MENù DI SAN VALENTINO

Preliminari
mazzancolle dell’alto adriatico, brodo di limoni tostati ed avocado

In mezzo scorre il fiume
midollo di capasanta dorato,  grasso di prosciutto,  alghe croccanti e cicoria, latte di noci

Cookie snack
spigola di lenza, puntarelle di cicoria e blinis di segale

’80 voglia di penne

Mari e monti 2017
astice e cavoli, bietola marinata, bagna caoda alla banana e mango

Fino in fondo
rombo con patata al fumo, mandorle di prugna ed olive nere, porri stufati

L'abbraccio

 

€ 110,00
vini e bevande esclusi
servito solo martedì 14 febbraio

IL 31-12 ANCHE LE RENNE SANNO DOVE ANDARE

IL 31-12 ANCHE LE RENNE SANNO DOVE ANDARE

“Mmmmm… Cometa e Cupido saranno troppo impegnati con i desideri, Tuono e Lampo andranno in giro a far botti. Rudolph porta Saetta al Polar, dove Ballerino e Schianto hanno il tavolo… come tutti gli anni...
Uffa, vuoi vedere che anche quest'anno mi tocca passare il Capodanno con la Befana a mangiar carbone???”

Non correre lo stesso rischio.
A Capodanno o ti aggregi alle renne,
o è meglio che prenoti il tuo tavolo...

049.9775072.
;))

 

IL MENU' DI CAPODANNO

 

snack
nord-ovest: scottona lingua e battuta, tartufo e nocciola
nord-est: seppia+radicchio

scamp-ato2017
brodo di limoni tostati, scampo e pimpinella

rossonero
cotechino di pancia di tonno con lenticchie beluga

in mezzo scorre il fiume
(dedicato a nonno Lazzaro, tra la collina e le valli della laguna, il nostro territorio)
capasanta e prosciutto, lattuga di mare, cicoria, noce e corallo

l’OR-t-O di Chioggia
carnaroli riserva, lumache e lattuga, canestrelli e alloro

piede di scorfano
pastafagioli con piedino di maiale, ristretto di scorfano

smoking bianco
spigola di lenza, burro di cacao e pepe bianco, cavolfiore all’acqua di vongole e noce di macadamia

cotogne, pinolo e topinambur

maracaibo
banana, rum, caffè e cioccolato

panettone
artigianale di Francesco Ballico

UNA FAVOLA DI NATALE TANTO PER CAMBIARE!

UNA FAVOLA DI NATALE TANTO PER CAMBIARE!

C'era una volta un gruppetto di discoli, laggiù, che tra poco tireranno la prima PALLA DI NEVE della giornata correndo DA DIGA A DIGA per sorprendere il solito malcapitato!

Gli vorranno rubare il delizioso COOKIE SNACK con cui tutti i giorni fa merenda; verrebbe da dirgli, a quel malcapitato timido ed un po' cicciottello, che non reagisce alle provocazioni: ma sei CARNE O PESCE? o né uno né l’altro?

Ma è Natale... e a correre in soccorso del malcapitato-un-po'-cicciottello sarà un gastronomico supereroe: evocato con le parole magiche calamaro-fagioli-scalogno ecco comparire QUASI UNA PASTA E FAGIOLI, protettore dei gourmet di tutte le età!

Parve un pò disorientato, all'arrivo, il denso supereroe: forse perchè, al momento della chiamata,  stava trascorrendo un caldo INVERNO AI TROPICI in compagnia di miss MARI E MONTI2016 e si sà, la fantasia in cucina è tutto...

Se vi dovesse dire la verità FINO IN FONDO, cari amici, sapreste che mai fu felice come in quel momento, per essere tornato giusto in tempo a godersi il Natale nello spettacolare GIARDINO D’INVERNO di casa sua, con il sottofondo di WHITE Christmas, come in tutte le favole che si rispettino!

E il malcapitato-un-po'-cicciottello?
Nel frattempo è diventato un cuoco, e a Natale, ogni anno, inventa un menù ...da favola!!

 

IL MENù

palla di neve
il nostro benvenuto !?!

da diga a diga…
seppia di nassa, crema di latte al cacao, bieta e radicchio fermentato al riso

cookie snack
spigola, limone candito, puntarelle di cicoria e blinis di segale

carne o pesce?
pancia di tonno rosso, nocciola e mela verde al wasabi

quasi una pasta e fagioli…
carnaroli con calamaro, piedino di maiale e salvia, fagioli di sorana e scalogno

inverno ai tropici
piatto sorpresa dedicato a Stefano Baiocco

mari e monti 2016
astice ed il suo caviale, cavolo nero e marroni, bietola

fino in fondo
rombo con patata al fumo, alga croccante, radici di tardivo e mandorle di prugna

giardino d'inverno
zuppetta di cachi, finocchio e melograno, gelato al latte di cioccolato

white
monte bianco, arancio e litchi  

100.00 euro
vini e bevande escluse
disponibile il 24 a cena e il 25 a pranzo


A NATALE VORRESTI UN PRANZO STELLARE SENZA DOVER CUCINARE?
Sì HAI SENTITO BENE, SI PUO'!!

 

MENU' TAKE AWAY

Caciucco di vongole, mazzancolle e merluzzo con pane di semola croccante
Pasticcio imperiale
Rana pescatrice al cartoccio, capasanta gratinata e seppie ripiena alla mediterranea
Monte bianco dessert

50 euro/cad disponibile a Natale e Capodanno


FESTIVAL TRIVENETO DEL BACCALA' 2016

FESTIVAL TRIVENETO DEL BACCALA' 2016

Il 10 novembre farà tappa anche a Pontelongo, come ormai è consuetudine, il festival gastronomico più nordico di tutti!

Il baccalà, salato o stocco, è l'unico protagonista della manifestazione triveneta... sempre se si escludono la creatività e l'invettiva degli chef concorrenti, che ogni anno acccettano la sfida di inventare ricette capaci, ci si augura, di scalzare i tradizionali metodi di cottura del proverbiale pesce!

Chissà quale dei nostri piatti sarà il più votato, quest'anno: partecipate alla serata, potrete così esprimere anche la vostra preferenza!!

IL MENU'

benvenuto
Vigna Dorata Franciacorta brut DOCG

canederli di polenta in brodo di stoccafisso, cocco e limone
Cave de Gan Grain Sauvage 2014

fusilli di semola con trippa di baccalà, fagioli di sorana e scalogno all’aceto di barolo, dragoncello
La Viarte Friulano 2015

royale di stoccafisso con ristretto di pecora, ribes nero, bietola all’acciuga dolce e cipolla
Vignalta Pinot Nero 2014

zucca e yogurt di capra
Ca’ Lustra Moscato Dolce Reitia

55/88 con abbinamento

 

SI FA PRESTO A DIRE OSTRICA

SI FA PRESTO A DIRE OSTRICA

O si ama alla follia o si odia dal profondo dello stomaco; può aprire irresistibili scenari gustativi tanto quanto chiuderli per sempre; croccante, sapida fino ai limiti del salmastro, sicuramente jodata… in una parola: OSTRICA!

Al vostro barman preferito potreste richiederla così:

“1 mollusco bivalve dalla conchiglia tondeggiante ricoperta di lamelle squamose ondulate con un blanc de blancs, please…”, ma non sarebbe efficace tanto quanto la formula più classica che, con un semplice OSTRICA E CHAMPAGNE, evoca un numero infinito di chiccosissime trame.

Con un calice di bollicine ghiacciate tra le mani e una 1/2 dozzina di ostriche nature, ci si sente subito personaggi di un film,  poco conta il contesto. L’Oyster bar della Old Central Station piuttosto che il mercato sul molo del porto di Saint Malò: a trasformarvi in agenti segreti in incognito o in artisti bohèmiens sarà l’intenso sapore delle ostriche!

Siete pronti, quindi, per una nuova avventura gustativa?

Giovedì 26 maggio non dovrete andare così lontano!

Una verticale di ostriche come raramente se ne vedono (illustata da Alberto Capacci di Selecta), lo stile di Piergiorgio e gli abbinamenti di Daniela metteranno a nudo il vostro rapporto con il mollusco più famoso di sempre!

Il menù

Aperitivo di benvenuto con ostriche fine binic selvaggia n°5 papillon e sambuco
HUGO AL BITTER BIANCO – LUXARDO

A-MARE le ostriche, verticale inabbinamento:
fine de binic n°3
special du belon n°3
perle noire n°3
gillardeau n°3
belòn du belòn 00
CHAMPAGNE BRUT– RUINART

Ostriche in saor con patate e mela croccante
LES VIELLES VIGNES DE SYLVANER 2013, ALSACE AOC – DOMAINE OSTERTAG

Carnaroli di ostrica con brodo di pancetta affumicata e origano, spinacio rosso, Brillat Savarin
SANCERRE 2009 AOC – FRANCK MILLET

“Pane e acqua”, frutti del basso fondale e pane bagnato
MALVASIA 2011, FRIULI COLLIO – BORGO DEL TIGLIO

Roquefort e lampone alla barbabietola fermentata

Mousse al limone amaro, acqua di ostriche e capperi, pompelmo e pomodori canditi, fico d’india all’aceto e pistacchio
MOSCATO GIALLO 2014, CE DOCG – CANTINA MAELI

MENU’
EURO 115,00

prenotazione obbligatoria

FOIS GRAS A 4 MANI

FOIS GRAS A 4 MANI

Giovedì 17 marzo Lazzaro1915 ospiterà un evento che non sapremmo se definire DIDATTICO o GOURMAND!

Poichè la verità sta nel mezzo, ci basterà dire che tutti i GOURMET desiderosi di IMPARARE le caretteristiche di un buon Foie Gras non potranno essere assenti…!

Nel piccolo ristorante di Pontelongo, infatti, sarà presente Joaquim Mallafrè, chef e docente presso l’ECOLE DU FOIE GRAS ROUGIE che, insieme a Piergiorgio Siviero cucinerà alcuni grandi classici a base di fegato grasso.

Tradizione ed innovazione, come sempre ben interpretata dal nostro Piergiorgio, si scontreranno nel corso di una cena come raramente se ne vedono, a colpi di scaloppe e torchon, a tutto beneficio dei vostri palati!

 

MENù DELLA SERATA

Terrina al pepe nero e champagne
Torchon di nostra produzione ganache montata
Orata di lenza marinata allo zenzero, nutella di foie gras e nocciole, saor e mango
Dashi con scaloppa di foie gras, ikura di salmone selvaggio
Taglierino di carrube con ragù d’anatra Canette de Barberie,
pomodoro verde e fave
Fagottino di daikon ripieno di magret di mulard, foie gras e capasanta
“Anatra alla’arancia”  (anatra, foie gras, sedano rapa, mostarda ed arancio)
Sformatino caldo fondente con cuore d’olio extra vergine ed foie gras
Cacao, caffè e fava di tonka,
Peperoni dolci e foie gras

85 euro, vini e bevande escluse

LOVE IS IN THE AIR... MA ANCHE A TAVOLA!!

LOVE IS IN THE AIR... MA ANCHE A TAVOLA!!

Anche quest’anno San Valentino è alla porte: puntuale e preciso come un giorno scritto in rosso sul calendario!!

Innamorati, amati e passionali amanti, eternamente sedotti da Eros in tutte le sue forme, quest’anno avete l’opportunità di uscire dagli schemi… e festeggiare San Valentinoi anche nel caso foste single! Sì perchè la nostra cena del 14 febbraio è dedicata a tutti gli amanti… della buona cucina!!

Menù

Benvenuto
Aimery – Blanquette cremant de Limoux Rosè

Aragosta in insalata d’inverno con marroni e bagna caoda alla banana
Maison Thiènot – Brut Rosé champagne AOC

Gambero rosso di Santa Margherita tostato “in saor” con fungo di quercia e topinambur
Maison Thiènot –  Brut Rosé champagne AOC

Zuppa di moscardino e mozzarella
Tenuta La Badiola – Acquagiusta rosato 2011

Carnaroli con ostrica concava e profumata alla pancetta stagionata, spinacio rosso, mantecato al brillant savarin
Tenuta La Badiola – Acquagiusta rosato 2011

Scoglio: scorfano di lenza con frutti del basso fondale, alghe e salicornia
Calò Michele – Cerasa 2014– Salento IGP

Pane e cioccolato

Lampone e ricotta
Azienda Agricola R. Zani – Rosa 2012 – moscato rosa trentino

Caffè e cuoricini

85/120 con abbinamento vini
il menù sarà proposto sabato 13 e domenica 14 febbraio

AUTUNNO, CHE STAGIONE... OCA!!

AUTUNNO, CHE STAGIONE... OCA!!

Sopravvivere alle giornate uggiose che la stagione più malinconica dell'anno ci riserva sembra impossibile?

Meglio non disperare... e cercare conforto nei tanti, e squisiti, prodotti gastronomici che, insieme ai primi freddi, l'autunno porta con sè!

Castagne, zucche, funghi e tartufi: e molte altre preparazioni tradizionali garantite dal ricco patrimonio gastronomico regionale.

Tradizione + Autunno? 

Per noi di Lazzaro1915 è = MENU' dell''OCA di SAN MARTINO!

...ovvero l'occasione per cui durante tutto il mese di NOVEMBRE avrete la possibilità di degustare il nostro personalissimo modo di intendere l'OCA!

 

IL MENù DELL'OCA DI SAN MARTINO

bacio di dama alla bietola con cremoso d'oca affumicata e nocciola

la royale di foie gras e coscia d'oca

battuta marinata al latte e caffè

con giardiniera di peperoni cornetto

cappelli con parmigiano liquido solo di Bruna,

prosciutto d'oca di nostra produzione

il petto cotto 'in onto' e profumato alle noci di cola,

erbe amare, chutney di fichi bianchi

melograno

uovo al tegamino con tartufo

(spuma di patata 'merica, sorbetto di zucca,

brownies di cioccolato fondente e strutto d'oca)

il menu degustazione si intende per tutto il tavolo 

valido tutto il mese dinovembre tranne VENERDì 6 NOVEMBRE

 

menu degustazione completo escluse bevande e vini
50 euro a persona

FESTIVAL TRIVENETO DEL BACCALà 2015

FESTIVAL TRIVENETO DEL BACCALà 2015

“Il Trofeo Tagliapietra, simbolo di innovazione e creatività in fatto di ricette di baccalà, sarà assegnato il 2 dicembre ad uno dei sei piatti finalisti – 4 veneti, 1 trentino e 1 friuliano – da una Giuria tecnica stellata.

Ma sino al 20 novembre, data ultima delle cene in calendario al Festival, I GIUDICI SIETE VOI, cari clienti dei ristoranti che, in base al vostro gusto, deciderete nelle singole cene-evento a cui parteciperete il piatto a base di baccalà, salato o stocco che sarà più meritevole di rappresentare il vostro chef“del cuore” nelle successive selezioni.Per diventare protagonisti del Festival, basta (…) prenotare e partecipare. Cosa aspettate?”

Questo l’invito che la Dogale Confraternita del Baccalà Mantecato, la Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina, la Patavina Confraternita del Baccalà e la Vulnerabile Confraternita dello Stofiss dei Frati rivolgono ai gourmet del Nord-Est!

Potevamo non partecipare alla kermesse?

Certo che no, anzi: eccoci in prima fila con un menù dedicato al pesce baltico tanto caro ai Veneziani della Serenissima!

Ma soprattutto: NON POTETE MANCARE VOI!!!

Giudici golosi ma severi con il compito di eleggere il vostro piatto preferito… ed assicurarci così un posto alla “finalissima” del 2 dicembre!

Quindi prenotatevi e: VOTATE VOTATE VOTATE!

 

MENù DEL BACCALà

benvenuto

bacio di dama di bietola e baccalà cremoso

pizzaiola

carpaccio di baccalà di fresca salagione, pomodoro e olio all’origano, sfoglia di mozzarella, capperi ed acciuga dolce

con

Monsupello Brut oltrepò pavese DOC

carnaroli stagionato con baccalà “latte e menta” mantecato al cacciocavallo podolico, finocchio croccante candito all’anice

con
Tenuta delle Terre Nere Etna bianco 2013 DOC

nor-way to veneto
baccalà al vapore di alghe salsato allo stoccafisso, polenta croccante, broccoli e radicchio precoce, olive tostate

con
Cantina del Terlano -Alto Adige Vorberg 2013

crema fritta alla veneziana

illy caffé

Inizio serata ore 20.30/21.00

il menu degustazione si intende per tutto il tavolo
menu degustazione completo compresa proposta di vino al calice, mezza minerale
60 euro a persona

Goût de France: mangiare francese senza “r” moscia!

Goût de France: mangiare francese senza “r” moscia!

“Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”: è il tema dell’Esposizione Universale 2015! Ora: che per l’occasione si parli tanto di nutrizione, alimentazione e quindi cucina ci rende senza dubbio felici… direi quasi smaniosi di voglia di protagonismo!!! Sì perchè chi, come noi (e voi), ha fatto del cibo uno stile di vita non può far altro che sentirsi coinvolto nell’esposizione più grande a lui mai dedicata!!

La prima occasione che ci capita è firmata Istitut Français Italia e vuole rendere un omaggio globale alla cucina francese.

L’iniziativa vedrà proporre, SOLO il 19 MARZO 2015, nei ristoranti aderenti di 5 continenti, un menù dedicato alla gastronomia d’Oltralpe, pensato e realizzato da ogni singolo chef in modo originale e del tutto personale.

Potevamo dire di no?

…ed infatti ecco qui il menù pensato per l’occasione.

Assolutamente in stile Lazzaro: e la cucina francese non sarà più solo nouvelle…

Moet et Chandon – Brut Imperial
pinot noir, chardonnay , pinot meunier

Cold starter :
il piatto dell’orto, tra radici e primizie con tartufo nero

Hot starter :
scampi ed animelle

Domaines Astruc – Limoux
Viognier 2010 Pays d’Oc IGP
viognier 100%

Fish or crustacean :
pescatrice d’amo alle olive della Riviera, coriandolo e zabayone salato al sauvignon
 

Franck Millet- Buè
Sancerre 2009 AOC
sauvignon 100%

Meat or poultry
coniglio, marshmallow di carota, erbe acide

Chateau Leydet-Valentin
Saint Emilion Grand Cru 2008
Appelation Saint Emilion Grand Cru Controlèe
merlot 63%, cabernet sauvignon 4% , cabernet franc 33%

Cheese : roquefort e rabarbaro

Castelnau de Suduiraut
Sauternes 2007
Appellation Sauternes Contròlèe

Dessert :
martinica francese…cacao, banana e rum

Menu price :
130.00 euro

SCOPRI IL SEGRETO DI UN NATALE ORIGINALE

SCOPRI IL SEGRETO DI UN NATALE ORIGINALE

Potresti vestirti solo di rosso, oppure adottare una renna… magari addobbare l’albero di Natale con le decorazioni più improbabili: ma non basterebbe!!

Per passare un Natale diverso dal solito affidati al BUON GUSTO: trascorri i pranzi delle feste insieme a noi, e il tuo Natale sarà decisamente più buono!!

Ecco i nostri menù!

Il Menù di Natale 2015

benvenuto

capasanta, tartufo nero ed indivia caramellata alla cannella

Vigna Dorata Franciacorta Brut Franciacorta DOCG

gamberi rossi di San Remo dorati con vinegrette all’aceto di barolo ombrina marinata, nutella di foie gras e saor di Tropea
Maison Hubert Champagne Brut Grand Cru millesime 2008

vialone nano con scampi e mela candita mantecato al burro di cacao bruciato

“cappelletti in brodo”

Tenuta delle Terre Nere Etna Bianco DOC 2013

orata glassata agli agrumi e capperi

San Michele Appiano Pinot Bianco “Saint Valentin” 2010 Alto Adige DOC

zuppa di pinoli e gelato al cioccolato e pino mugo
monte bianco Lazzaro 1915

Sherry Hidalgo Pedro Ximenez vino dulce natural

pandoro

moscato dolce Maeli 2014 moscato Fiori d’Arancio

MENU’
VINI ESCLUSI €90,00
VINI INCLUSI €120,00

 

Il cenone di San Silvestro 2015

benvenuto

aragosta di sardegna al naturale con insalate croccanti
Haderburg metodo classico Alto Adige Pas Dosè
85% chardonnay 15% pinot nero

manzo di kobe:
battuto al coltello, scottato in un brodo di alghe, capagrassa

vialone nano con ostrica profumata al beacon, bietola, mantecato al brillat savarin

Perrier- Jouet Champagne Gran Brut

cappelli di farina di farro con agnello e cardi, prugne e jogurt alla camomilla

dentice di lenza con patata di rotzo schiacciata, al beurre blanc

Pinot Grigio 2014
Castello di Spessa

royale d’oca e foie gras con erbe amare

riesling Zeltinger Sonnenuhr Riesling Spatlese 2008

zuppa di agrumi

Fior d’arancio passito Alpianae Vignalta

lenticchie e zenzero

panettone

Moscato d’Asti – Elvio Cogno moscato 100%

MENU’
VINI ESCLUSI €100,00
VINI INCLUSI €145,00

IL GIOCO DELL'OCA 2014

IL GIOCO DELL'OCA 2014

Le prime nebbie invadono la campagna, zucche e funghi spopolano in cucina mentre a tavola, giuliva come sempre, compare l’oca!

La gustosa carne del più letterario animale “di corte” diventa protagonista di un interessante Gioco gustativo (dell’Oca, appunto), snodato lungo una proposta in cui la tradizione incontra la fantasia di Piergiorgio e, sfidando consistenze ed abbinamenti, ne riporta (fortunatamente!!) alla ribalta il sapore!

Dal 14 di novembre la nostra cucina è (anche) un omaggio al famoso pennuto di Pontelongo, in stile “Lazzaro” al 100%!

Menù dell’Oca di San Martino

Krapfen con sasaka e cicciole

Royale di fegato grasso

Marinata latte e caffè

Cappelli liquidi con prosciutto “maison”

C-oca

“Uovo al tegamino con tartufo”

Mmejassa allo strutto e mais biancoperla

PIACERE ZAFFERANO

PIACERE ZAFFERANO

Conosciuto fin dall’antichità per le sue proprietà officinali, lo Zafferano è, oggi, uno dei più preziosi e raffinati ingredienti della cucina!

Il suo bel colore giallo (capace di tinteggiare intingoli e sughetti) compete in intensità con l’inconfondibile sapore che pochi grammi sanno concedere ai piatti: è una spezia potente, ed anche un po’ magica, soprattutto se si pensa che tanta forza è contenuta in semplice, seppur bellissimo, fiore!

Una storia tutta da scoprire, quella che porta lo zafferano dal fiore … al piatto,  raccontata con maggior competenza di sempre da due interpreti d’eccellenza: Toni Fragomeni (Croco e Smilace), che dello Zafferano conosce ogni più piccolo segreto!, e il nostro Piergiorgio, che con lo Zafferano confeziona piatti sorprendenti!

Questo il menù di giovedì 19 giugno: da non perdere!!

uova e asparagi
tuorlo d’uovo marinato nell’acquavite e zafferano con purea di asparagi verdi crudi e nocciole tostate

quante carote valgono un grammo di zafferano
zuppa di carote e zafferano con crudo di trigle, capperi e pinoli

GIALLO, rosso e verde
riso carnaroli con zafferano e melone, gambero rosso affumicato al pepe timut, pomodoro camone verde marinato nel verde dei cipollotti

after-eight
merluzzo di fresca salagione cotto nel latte profumato all’anice e fave di cacao, olio di menta…gelato caldo di mandorle ed aglio e zabayone salato allo zafferano

passione zafferano
spuma calda di zafferano con sorbetto di mango e frutto della passione

tiramisù?!?
con ricotta di pecora e zafferano, brownie al cardamomo e sidamo caffè

menù degustazione euro 60,00
vini e bevande escluse
prenotazione indispensabile!!